L’arrivo di VetPartners contribuirà a portare cambiamenti positivi nel settore veterinario italiano

18 novembre 2019

Il NUOVO direttore generale David F. Giraldi ritiene che l’espansione di VetPartners in Italia contribuirà al cambiamento positivo nel settore veterinario del Paese.

VetPartners sta creando una piattaforma di centri di reputazione in Italia, a seguito dell’acquisizione, avvenuta nel mese di Novembre, di tre Ospedali Veterinari per piccoli animali a Ferrara, Firenze e Parma.

Ai tre Ospedali si e’unito un quarto questo Dicembre e altri 2 si uniranno al gruppo entro i prossimi due mesi . Si  prevede che nel 2020 si assisterà a una crescita costante.

David F.Giraldi, che in precedenza era co-proprietario dell’Ospedale degli Animali, sta supervisionando l’espansione di VetPartners in Italia, in seguito alla sua nomina a Managing Director.

Al momento , riferisce che sta ricevendo numerose richieste da parte di proprietari di Cliniche Veterinarie italiane interessate ad unirsi al gruppo e ritiene che l’arrivo di VetPartners nel Paese porterà un contributo al cambiamento positivo,inteso come metodologia collaborativa d’implementazione dei punti di forza nella professione veterinaria italiana, che continua ad evolversi.

Il Veterinario Dr Giraldi ha dichiarato: “Non avremo un ruolo dominante, ma di supporto, poiché desideriamo costruire una reputazione che si basi su valori fondamentali quali collaborazione, rispetto e sostegno, che condividiamo con VetPartners nel Regno Unito. Stiamo creando un’insieme di strutture  che diventeranno sostenitori di VetPartners tramite la condivisione di una visione comune”.

“Si tratta di una nuova organizzazione il cui fine ultimo è quello di essere un’azienda con cui tutti desiderino collaborare. Veterinari e Team di supporto lavoreranno per una Corporate che si prende cura di tutti i membri della squadra, non solo di proprietari o ex proprietari. Per valorizzare la squadra, bisogna dare a ciascun componente l’opportunità di crescere. Chiunque si unisca a noi avrà l’opportunità di acquisire nuove competenze, una maggiore autonomia e motivazione partecipando ad un progetto comune.

“In quanto veterinari, ci hanno insegnato che il modo migliore per ottenere più clienti è il passaparola ed una buona reputazione, ed è così che intendiamo sviluppare VetPartners in Italia. Non cercheremo di acquisire strutture con un approcci di marketing aggressivi o atteggiamenti di tipo speculativo.

Desideriamo costruire un’azienda con quanti più centri affiliati possibile, ma anche con la certezza di avere la giusta portata per gestirli. L’espansione dovrà avvenire in modo graduale, organica,così da poterci prendere cura delle persone che abbiamo coinvolto.”

L’Ospedale degli Animali di Ferrara, il Vet Hospital H24 Firenze,l’Ospedale Veterinario Dott. Peressotti di Parma e l’Ospedale S.Francesco di Treviso sono le prime quattro strutture ad essersi unite a VetPartners.

VetPartners, la cui sede centrale si trova a York, nel nord dell’Inghilterra, è stata fondata dalla veterinaria britannica Jo Malone quattro anni fa, con tre ospedali affiliati e il supporto di un gruppo di investitori privati.

Dopo aver costruito una solida piattaforma di strutture veterinarie per piccoli animali in tutto il Regno Unito, nel 2018 VetPartners si è espansa per includere il settore equino, misto e degli animali da fattoria. Oggi comprende 128 tra i più rispettati e noti gruppi di strutture veterinarie del Regno Unito, con 460 sedi. L’azienda si è diversificata per includere una scuola per infermieri veterinari per piccoli animali, una per l’ambito equino, laboratori, un laboratorio di ricerca e un’agenzia di collocamento di settore.

VetPartners ha cercato nuove opportunità di espansione in Europa ed è interessata ad acquisire strutture in Francia, Germania, Paesi Bassi e Italia. Per sostenere la propria crescita, lo scorso anno il gruppo ha ottenuto l’appoggio di una società di investimento internazionale di primo piano, BC Partners, che gestisce un patrimonio pari a 17 miliardi di euro in private equity e credito in tutto il mondo.

David F. Giraldi ritiene che l’arrivo di VetPartners in Italia rappresenterà un contribuito positivo per l’ulteriore crescita e le nuove opportunità rivolte a tutti gli addetti del settore veterinario italiano.

Lo stesso ha dichiarato: “Credo che la domanda per un nuovo gruppo veterinario come VetPartners in Italia sia maggiore di quanto si potrebbe pensare. Senza nemmeno farci pubblicità, sto ricevendo una media di una chiamata al giorno da parte di cliniche ed aziende che desiderano maggiori informazioni su VetPartners. La nostra ambizione è di fornire alle cliniche la possibilità di unirsi ad un gruppo veterinario in linea con le esigenze del settore attuali.

L’ambiente della professione veterinaria in Italia è in rapido cambiamento e soggetto a notevole volatilità, incertezza, complessità e a volte ambiguità. I veterinari sono preoccupati di essere in grado di cogliere il cambiamento in modo adeguato e di avere sufficienti informazioni per gestire il futuro .I giovani hanno entusiasmo ma sono preoccupati dalla complessità e dall’incertezza . I proprietari senior di strutture per il loro futuro e l’eredità che lasceranno.VP Italia vuole contribuire ad apportare cambiamenti positivi ed aiutare la nostra categoria.

Le tre problematiche principali che incidono sulla professione veterinaria in Italia sono il rapido cambiamento del mercato, l’attrazione e la ritenzione di veterinari e team di supporto e la rapida evoluzione di regole e normative relative alla conduzione e proprietà delle strutture veterinarie. Vogliamo fornire le giuste informazioni per consentire alle persone di compiere una scelta informata e comprendere che le grandi aziende veterinarie possono essere una forza positiva e fornire ottime opportunità.”

 

Torna alle notizie

QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Questo sito Web utilizza i cookie per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni di questi sono cookie essenziali per abilitare funzionalità di base come sicurezza, gestione della rete e accessibilità. Il nostro sito Web può anche utilizzare cookie non essenziali, come Google Analytics, per aiutarci a migliorare il nostro sito Web raccogliendo e segnalando informazioni su come lo utilizzate. Questi cookie vengono impostati quando si interagisce con il nostro sito Web oltre a utilizzare semplici collegamenti sul sito, ad esempio quando si invia un modulo di richiesta. Utilizziamo alcuni cookie non essenziali per tracciare in modo anonimo i visitatori o migliorare la tua esperienza sul sito. Infine, il nostro sito Web può utilizzare i cookie di marketing al fine di promuovere prodotti che potresti trovare interessanti per te. Questi cookie raccolgono in quasi tutti i casi solo dati anonimi. Se non sei soddisfatto di ciò, non imposteremo questi cookie ma di conseguenza alcune funzionalità interessanti di questo sito Web potrebbero non essere disponibili. Utilizzando il nostro sito accetti i termini della nostra politica sulla privacy

ACCETTA IMPOSTAZIONI CONSIGLIATE

COOKIE ESSENZIALI

I cookie essenziali abilitano la funzionalità principale del sito Web. Senza questi, il nostro sito Web non può funzionare correttamente. Questi cookie possono essere disabilitati solo modificando le preferenze del browser. Per maggiori informazioni leggi la nostra politica sui cookie

COOKIE ANALITICI

I cookie analitici ci aiutano a migliorare il nostro sito Web raccogliendo e riportando informazioni sul suo utilizzo.